Garden State

Un'oasi comune, un'isola utopica, uno spazio autonomo temporaneo: il collettivo di coreografi MAMAZA - nell'ambito del programma Performing Architecture in collaborazione con il GoetheTribeca Film Institute - ha trasformato il Teatro Fondamenta Nuove in un esotico giardino pubblico composto dalle piante prestate dai veneziani.

Il teatro diventa così un luogo di incontro tra piante e persone, uno spazio in continuo cambiamento, pronto ad adattarsi ad accogliere le diverse attività giornaliere che vi si svolgeranno e libero di essere vissuto e abitato: GARDEN STATE

Copy of P1120353
Copy of P1120357
Copy of P1120362
Copy of P1120369

© 2014 Carousel Loader

PERFORMING ARCHITECTURE

TEATRO FONDAMENTA NUOVE

VENEZIA

MAMAZA
da giovedì 30 ottobre a domenica 2 novembre

Concept e produzione | Ioannis Mandafounis, Fabrice Mazliah, May Zarhy - MAMAZACon il supporto di | Goethe-Institut, Auswärtiges Amt, BHF Bank Stiftung, kulturfonds Frankfurt RM, Kultustiftungs des Bundes, NPN Nationales Performance Netz, Kulturamt Stadt Frankfurt, Teatro Fondamenta Nuove, Künstlerhaus MousonturmSwiss art foundation - ProHelvetia, State of Geneva, Cie Projet 11, MAMAZA.


Un'oasi comune, un'isola utopica, uno spazio autonomo temporaneo: il collettivo di coreografi MAMAZA - nell'ambito del programma Performing Architecture in collaborazione con il Goethe-Institut - trasforma il Teatro Fondamenta Nuove in un esotico giardino pubblico.

Ispirato alla storia di Libertalia - leggendaria colonia fondata in Madagascar alla fine del 17° secolo da un gruppo di pirati, che liberavano le navi di schiavi per vivere con loro in pace e armonia - Garden State è uno spazio offerto ai cittadini veneziani per condividere, coabitare e sognare insieme.


Un'istallazione coreografica le cui protagoniste principali sono le piante – di ogni specie, dimensione e forma – provenienti dalle abitazioni e dai giardini privati dei veneziani, in parte raccolte personalmente dagli artisti nei giorni precedenti l'apertura.

Il teatro diventa così un luogo di incontro tra piante e persone, uno spazio malleabile, soggetto a cambiamenti costanti, pronto ad adattarsi ad accogliere le diverse attività giornaliere che vi si svolgeranno – lezioni di yoga, talk, merende pomeridiane, concerti, performance... - e libero di essere vissuto e abitato. 


Garden State unisce naturale e artificiale, interno ed esterno e pone al centro dell'attenzione l'esperienza dello spettatore: il giardino diventa cornice di una coreografia sociale, in cui gli abitanti vanno e vengono, partecipano agli eventi che si svolgono durante la giornata, entrano in contatto diretto con lo spazio plasmandolo e trasformandolo, e diventano così un elemento essenziale dello spazio e della sua creazione.


MAMAZA | GARDEN STATE 

a TEATRO FONDAMENTA NUOVE

dal 30 ottobre al 2 novembre

apertura: 10:00 - 24:00

PROGRAMMA consultabile alla pagina goo.gl/ES6LYW e sulla pagina facebook di Teatro Fondamenta Nuove

__________


MAMAZA: Ioannis Mandafounis, Fabrice Mazliah e May Zarhy sviluppano nei loro lavori uno spazio coreografico che interroga la tensione tra l'immagine visiva e la sensazione fisica o anche, all’inverso, fra immagine fisica e sensazione visiva.
Un processo di creazione collaborativo, che incoraggia uno scambio vitale con il pubblico e il coinvolgimento attivo degli spettatori, che diventano allo stesso momento osservatori e protagonisti dei loro progetti. 

I MAMAZA si sono conosciuti nel 2005 nella Forsythe Company, capendo di condividere un forte interesse in una sorta di "nudità" del lavoro, in cui gli elementi fondamentali della coreografia e della situazione performativa vengono messi in discussione. Da allora - in parallelo ai loro progetti individuali - hanno realizzato insieme diversi lavori per il teatro, installazioni e progetti site-specific. Sono stati artisti associar di DeSingel nel 2011-2012 e compagnia residente della Kunstlerhaus Mousonturm di Francoforte, grazie al supporto del Doppel Pass program, tra il 2012 e il 2014.
Con Pausing (2012) son stati selezionati come parte del Modul-Dance 2012 e del "Reso - Réseau Danse Suisse".
__________

Garden State: MAKE YOUR PLANT A STAR!
Per la creazione di questa utopica isola verde, abbiamo bisogno del vostro contributo: prestateci per qualche giorno una delle vostre piante preferite! Verranno trattate con cura e affetto da MAMAZA, e restituite in perfette condizioni al termine del progetto.
Potete portarle con voi a Garden State, o contattarci affinché vengano ritirate direttamente a casa vostra dagli artisti nei giorni precedenti. La raccolta porta a porta delle piante avverrà da lunedì 27 a mercoledì 29 ottobre.
per informazioni:
teatrofondamentanuove@gmail.com
041 5224498

web:

www.mamaza.net

© carousel loader dal 1992 e speriamo ancora