Archivio Carlo Montanaro: un patrimonio inestimabile

Archivio Carlo Montanaro

Collezione privata, nata per interesse e passione negli anni '60 e via via incrementata in funzione anche professionale (Carlo Montanaro insegna presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia "Teoria e metodo dei mass media" con conseguente attività di ricerca). Particolare interesse è dedicato al periodo dal precinema alla nascita del sonoro con specifico riferimento alla tecnologia, al cinema d'animazione ed al cinema sperimentale del periodo dell'avanguardia storica.

L'archivio che ha sede all'interno dell'abitazione privata di Carlo Montanaro in Venezia, con l'intento di raccogliere materiali di documentazione sulla storia del cinematografo, con particolare attenzione allo sviluppo tecnico-linguistico, alle opere dell'avanguardia e al cinema d'animazione, contiene copie di "pubblico dominio" di film a passo ridotto (in prevalenza super8 e 16 mm). Pellicole che - acquisite senza implicazioni di diritti nel libero mercato dell'home-movie e del non theatrical - non sono gestibili per motivi di commercio o di lucro, ma utilizzabili esclusivamente per motivi didattico-culturali, rimanendo visionabili, previa prenotazione, soltanto nella sede dell'Archivio. Archivio che conserva anche riproduzioni di analoghe opere in videocassetta nei sistemi non professionali (betamax, VHS, Video2000, V8, V8hi-band, laserdisc).

E insieme, libri e pubblicazioni, apparecchiature, testimonianze e "memorabilia" anche d'epoca, uniti ad un corpus di fotografie raccolte con acquisizioni non omogenee o sistematiche, nonché ricavate (o ricavabili) riproducendo i fotogrammi dei film. 

L'Archivio Carlo Montanaro, per affido degli eredi, conserva e gestisce - per approfondimenti e/o iniziative quali Mostre e rassegne - il Fondo Francesco Pasinetti che contiene quanto è sopravvissuto dell'attività fotografica del grande regista e studioso veneziano scomparso nell'immediato dopoguerra.

acm

Indirizzo: Venezia
Telefono: 041.5231299
Fax: 041.5230887
E-mail: 
acmve@inwind.it
Sito Web: 
http://www.archiviocarlomontanaro.it/
Accesso: su appuntamento
Responsabile: Carlo Montanaro, presidente dell’Associazione Archivio Carlo Montanaro

Sede: L'archivio ha sede all'interno dell'abitazione privata di Carlo Montanaro in Venezia.
Nota storica: Collezione privata, nata per interesse e passione di Carlo Montanaro negli anni ’60, e via via incrementata in funzione anche professionale. Particolare interesse è dedicato al periodo del precinema, alla nascita del sonoro con particolare riferimento alla tecnologia, al cinema d’animazione al cinema sperimentale del periodo dell’avanguardia storica. Dal 2010 l’associazione culturale senza scopo di lucro “Archivio Carlo Montanaro” cura la gestione e la valorizzazione dell’Archivio.

Patrimonio: Oltre alle opere filmiche l’archivio custodisce libri e pubblicazioni, apparecchiature e testimonianze, “memorabilia” d’epoca, incisioni e fotografie. Il patrimonio documentario è costituito da quattro nuclei:

  • Fondo Francesco Pasinetti: lasciato dagli eredi a Carlo Montanaro contiene quanto è sopravvissuto dell’attività del noto regista e studioso veneziano Francesco Pasinetti (1911-1949): circa 4000 negativi e altrettanti positivi d'epoca con immagini di Venezia degli anni ’30-’40, foto di scena dei suoi film e documentari, provini fotografici di aspiranti attori e attrici, immagini di viaggio sia in Italia che all’estero. Al consistente nucleo fotografico si accompagnano numerosi documenti di varia natura, corrispondenza, manoscritti, dattiloscritti, ritagli a stampa e la raccolta quasi integrale della rivista Il Ventuno, periodico di arte e cultura fondato insieme con il fratello Pier Maria.
  • Fondo Centro Internazionale della Moda e del Costume (Venezia 1959 – 1967), comprendente un nucleo di stampe fotografiche e diacolor relative alle mostre, alle manifestazioni e alle sfilate di moda.
  • Fondo Carlo Montanaro composto da differenti collezioni dedicate al precinema, al cinema delle origini, alla fotografia delle origini, all’iconografia veneziana.
image gallery

I documenti spaziano dalle incisioni ai dagherrotipi, alle fotografie, ai filmati nei vari formati storici, alle tecnologie audiovisive, corredati dalle relative attrezzature (megaletoscopio Ponti, cineprese, proiettori, registratori audio e video).


Stato di ordinamento:
 I materiali sono parzialmente ordinati.
Strumenti di consultazione: Si stanno predisponendo adeguati strumenti di consultazione per le varie tipologie di materiali dell’archivio.

Altre informazioni:
 Si affianca alle collezioni una biblioteca specializzata di circa 8.000 volumi che comprende libri specialistici, anche d’epoca, riviste di settore, stampati minori, depliant, cartoline, ecc.
Al fine di valorizzare i diversi materiali facenti parte della collezione e di renderli fruibili, è in corso il restauro e l’allestimento di una sede a Venezia appositamente dedicata alla loro conservazione, consultazione ed esposizione. La nuova sede dell’associazione culturale Archivio Montanaro si denominerà “La Fabbrica del Vedere” e sarà presumibilmente aperta al pubblico nel corso del 2014. 

image gallery-2


Bibliografia e documentazione:
Dalla visione all'immagine: incisioni, fotografie e materiali dall'"Archivio Carlo Montanaro". Catalogo dell’esposizione tenutasi presso la Torre di Mestre, Venezia 2008.
Archivio Carlo Montanaro: 


C. Montanaro, Francesco Pasinetti cinquant'anni dopo, in "Cinemagazine", 1999, 10, pp. 25-26.
Prima dei Lumière. Oggetti, documenti, immagini avanti e attorno al cinema dalla collezione Carlo Montanaro di Venezia, catalogo della mostra, Centro Iniziative Culturali Pordenone, 15 settembre - 5 novembre 2006, Edizioni d’arte 2006.
Il fondo Francesco Pasinetti dell’Archivio Carlo Montanaro:


Francesco Pasinetti: scrivere, raccontare, rappresentare. Catalogo della mostra alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, 20 dic. 2012 – 1 gen. 2013, Venezia 2012. 

fb

© carousel loader dal 1992 e speriamo ancora