La dispensa delle Prigioni Nuove

La dispensa delle Prigioni Nuove

Misteri di Venezia di Alberto Toso Fei: "La dispensa delle Prigioni Nuove", su cui campeggia la parola "biscotti", forse nata in laguna:

Nel settembre del 1669, dopo 25 anni di strenua resistenza, veneziani ed abitanti dell’isola di Candia si videro costretti ad arrendersi ai turchi. Nel 1821 (152 anni dopo l’abbandono dell’isola da parte dei veneziani) furono trovate ancora intatte e sane (anzi, di gradevole sapore!) delle gallette inviate da Venezia per rifocillare le truppe nel corso del lungo assedio. La ricetta del frisopo (era questo il nome del particolare pane, noto anche con l’appellativo di "biscotto") era segreta, ed oggi non se ne trova più traccia. Unico indizio il nome, biscotto appunto, che lascia intendere come venisse cotto due volte per ridurne al minimo il contenuto d’umidità. Le gallette venivano impastate appena fuori le mura dell’Arsenale, dove ancora oggi c’è fondamenta dei Forni.

© carousel loader dal 1992 e speriamo ancora