Lo spettro dell'usuraio

Lo spettro dell'usuraio

Misteri di Venezia di Alberto Toso Fei: Campo de l'Abazia, dove apparirebbe lo spettro dell'usuraio Bartolomio Zenni che chiede aiuto.
...sparì nel tentativo di mettere in salvo i suoi averi durante un incendio, invece che prestare aiuto a una famiglia di vicini che aveva due figli piccoli. qualche sera più tardi apparve in campo de l'abazia col suo sacco pesantissimo sulle spalle, vecchio, piegato dal peso e dalla fatica, e chiese a un passante di essere aiutato a reggere quel fardello. ma quando l'uomo toccò il sacco, la carne del vecchio iniziò a bruciare, mostrando in pochi istanti solo uno scheletro infuocato, e facendo ovviamente scappare il malcapitato. da allora è così: ogni tanto il vecchietto col sacco compare e chiede aiuto; ma quando qualcuno si ferma e tocca il sacco, la sua carne brucia. si dice che solo quando un'anima più coraggiosa delle altre vincerà il ribrezzo e riuscirà a portare il sacco fino alla chiesa di san marziale, la maledizione avrà termine. ma evidentemente la vista dello scheletro di fuoco è insostenibile. se ci fosse bisogno di precisarlo (ogni tanto qualcuno mi dice che queste cose NON SONO VERE...), si tratta di una leggenda. le leggende vanno prese per quello che sono: non ci si deve CREDERE. ci si deve lasciare trasportare dalla magia.

© carousel loader dal 1992 e speriamo ancora