Il cielo in primavera

Danza di pianeti

Alla fine di maggio Venere, Giove e Mercurio saranno particolarmente vicini nel cielo (congiunzione), con i primi due separati da appena un grado nella volta celeste. 

I tre pianeti sono osservabili con difficoltà, data l’altezza estremamente limitata sull’orizzonte occidentale. Data la loro luminosità, in particolare di Giove e Venere, con il cielo sereno e l’orizzonte libero da ostacoli si può tentare l’osservazione del suggestivo triangolo formato dai tre astri, i quali si “sorpassano” l’uno con l’altro generando una rapida sequenza di congiunzioni concentrare nell’arco di pochi giorni:

Mercurio – Venere (25 maggio)
Mercurio – Giove (27 maggio)
Venere – Giove (28 maggio)

27maggio2013


La Luna ha dato spettacolo la sera di giovedì 25 aprile con un'eclissi parziale che ha  permesso, laddove le condizioni atmosferiche lo hanno permesso, di scorgere il bordo lunare più prossimo all'ombra della Terra oscurarsi.

A rendere particolare l'evento e' stata la luminosità della Luna che il 25 aprile e' piena. Visibile da tutta Europa, Italia compresa, l’eclissi e' stata simile a quella parziale del 31 dicembre 2009, particolarmente spettacolare. 

Un'eclissi si verifica quando la Luna entra nel cono d'ombra proiettato dalla Terra nello spazio, in questo caso l'eclissi è parziale perché il disco della Luna non entra completamente, ma solo parzialmente, nell'ombra della Terra.  La Luna e' entrata nel cono d'ombra della Terra alle 21,54 del 25 aprile e ne e' uscita alle 22,21, il culmine del fenomeno c'e' stato alle 22,07.

Ansa

moon penumbral eclipse raj hardia indore india 11-28-2012




© carousel loader dal 1992 e speriamo ancora